La Rassegna Stampa di tutti gli articoli e redazionali pubblicati sui maggiori organi di stampa nazionali e locali dal cartaceo al multimediale e sui diversi canali di comunicazione, relativi all’attività di giornalista e scrittore di Andrea Cotticelli.

Gazzetta di Roma: Le chiavi del Mediterraneo

Roma, 28 gennaio 2021: Gli esordi del Colonialismo Italiano che gettarono le basi di quello che divenne poi l’Impero Coloniale Italiano in Africa vengono narrati nel nuovo libro di Andrea Cotticelli “Le chiavi del Mediterraneo”, edito da Palombi Editori, uscito in questi giorni in tutta Italia.

Artefice della politica coloniale fu Pasquale Stanislao Mancini, chiamato da Agostino Depretis nel 1881 a far parte del suo governo come Ministro degli Affari Esteri. Nobile campano, uomo di scienze del diritto, abituato a muoversi tra le sicure e salde normative dettate dalla giurisprudenza, Mancini doveva ora dar prova di essere in grado anche di navigare nelle torbide acque della diplomazia internazionale tra furbizie, inganni e parole oggi proferite e domani negate.

Così la Gazzetta di Roma, giornale online di Roma e Provincia, apre la pagina di Cultura con un articolo dedicato al libro di Andrea Cotticelli “Le chiavi del Mediterraneo. Gli esordi del Colonialismo Italiano”.

L’Irpinia: Le chiavi del Mediterraneo, nel libro di Cotticelli la politica coloniale di Pasquale Stanislao Mancini

Avellino, 20 gennaio 2021: Gli esordi del Colonialismo Italiano vengono narrati nel nuovo libro di Andrea Cotticelli “Le chiavi del Mediterraneo”, edito da Palombi Editori, uscito in questi giorni in tutta Italia.

Artefice della politica coloniale fu Pasquale Stanislao Mancini (Castel Baronia, 17 marzo 1817 - Napoli, 26 dicembre 1888), chiamato da Agostino Depretis nel 1881 a far parte del suo governo come Ministro degli Affari Esteri.

Nobile campano, uomo di scienze del diritto, abituato a muoversi tra le sicure e salde normative dettate dalla giurisprudenza, Mancini doveva ora dar prova di essere in grado anche di navigare nelle torbide acque della diplomazia internazionale tra furbizie, inganni e parole oggi proferite e domani negate.

L’Irpinia, il giornale di Avellino e della sua Provincia, apre la pagina di Cultura con un articolo dedicato al nuovo libro di Andrea Cotticelli, nel quale emerge la figura di Pasquale Stanislao Mancini che fu Ministro degli Esteri dal 1881 al 1885.

Gazzetta dell’Irpinia: In libreria il nuovo libro di Andrea Cotticelli “Le chiavi del Mediterraneo. Gli esordi del Colonialismo Italiano”

Avellino, 17 gennaio 2021: In libreria il nuovo libro di Andrea Cotticelli “Le chiavi del Mediterraneo. Gli esordi del Colonialismo Italiano”, edito da Palombi Editori, uscito in questi giorni in tutta Italia.

Nella seconda metà dell’Ottocento l’Italia fu l’ultima delle Potenze europee ad inserirsi nella contesa coloniale. Esploratori, missionari e commercianti italiani si avventuravano in territori sconosciuti dell’Africa per aprire la via a possibili stabilimenti commerciali, protettorati e colonie. I governi italiani, superati i molteplici problemi dovuti alla recente unificazione del Paese e stabilizzata la posizione dell’Italia nel concerto europeo, cominciarono ad indirizzare il loro sguardo verso l’oltremare.

Così la Gazzetta dell’Irpinia, giornale online di Avellino e della sua Provincia, apre la pagina Cultura con un articolo dedicato al nuovo libro di Andrea Cotticelli, nel quale emerge la figura di Pasquale Stanislao Mancini che fu Ministro degli Esteri dal 1881 al 1885.

Geos News: Un libro: Le chiavi del Mediterraneo di Andrea Cotticelli

Trento, 17 gennaio 2021: Un libro: Le chiavi del Mediterraneo di Andrea Cotticelli. Gli esordi del Colonialismo Italiano che gettarono le basi di quello che divenne poi l’Impero Coloniale Italiano.

Artefice della politica coloniale fu il Ministro degli Esteri Pasquale Stanislao Mancini, il quale, dopo le occasioni mancate in Tunisia, Egitto e Libia sulle sponde del Mediterraneo, indirizzò le sue mire verso le sponde africane del Mar Rosso convinto di trovare lì “le chiavi del Mediterraneo”.

Così Geos News, la piattaforma di notizie geo localizzate, apre la pagina del Trentino Alto Adige con un articolo dedicato al nuovo libro di Andrea Cotticelli: “Le chiavi del Mediterraneo. Gli esordi del Colonialismo Italiano”, nel quale emerge la figura di Pasquale Stanislao Mancini che fu Ministro degli Affari Esteri dal 1881 al 1885.

L’Adigetto: Un libro: “Le chiavi del Mediterraneo” di Andrea Cotticelli

Trento, 17 gennaio 2021: Un libro: “Le chiavi del Mediterraneo” di Andrea Cotticelli. Gli esordi del Colonialismo Italiano che gettarono le basi di quello che divenne poi l’Impero Coloniale Italiano.

Artefice della politica coloniale fu il Ministro degli Esteri Pasquale Stanislao Mancini, il quale, dopo le occasioni mancate in Tunisia, Egitto e Libia sulle sponde del Mediterraneo, indirizzò le sue mire verso le sponde africane del Mar Rosso convinto di trovare lì “le chiavi del Mediterraneo”.

Così L’Adigetto, il giornale online del Trentino Alto Adige, apre la pagina dei Libri con un articolo dedicato al nuovo libro di Andrea Cotticelli: “Le chiavi del Mediterraneo. Gli esordi del Colonialismo Italiano”, nel quale emerge la figura di Pasquale Stanislao Mancini che fu Ministro degli Affari Esteri dal 1881 al 1885.