La Rassegna Stampa di tutti gli articoli e redazionali pubblicati sui maggiori organi di stampa nazionali e locali dal cartaceo al multimediale e sui diversi canali di comunicazione, relativi all’attività di giornalista e scrittore di Andrea Cotticelli.

L’Adigetto: “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra – Di Andrea Cotticelli”

Trento, 19 febbraio 2020: “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra di Andrea Cotticelli”. Argomento di questo lavoro è la Grande Guerra 1914-1918, di cui mette in rilievo come la propaganda italiana dell’epoca ne trattava i principali avvenimenti.

Così L’Adigetto, il quotidiano online del Trentino Alto Adige, nella sezione Letteratura alla pagina Libri dedica un articolo al libro di Andrea Cotticelli sulla Prima Guerra Mondiale.

“Quando il 3 novembre 1918 le truppe italiane entrano a Trento e Trieste, la stampa italiana tutta, forse questa volta senza bisogno di toni propagandistici e tagli di censura, glorifica la gioia della Nazione intera”.

Libertà Sicilia: “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra”

Siracusa, 19 febbraio 2020: Il libro di Andrea Cotticelli “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra”, edito da Pagine nella collana “I libri del Borghese”, mette in rilievo come la propaganda italiana, attraverso articoli di stampa, manifesti e cartoline illustrate, trattò i principali avvenimenti della Prima Guerra Mondiale.

Così Libertà Sicilia, il giornale online di Siracusa e Provincia, apre la pagina Società con un articolo sul libro di Andrea Cotticelli.

“Nel linguaggio comune per propaganda si intende la diffusione deliberata e sistematica di informazioni e messaggi volti a fornire un’immagine, positiva o negativa, di determinati avvenimenti”.

Il Popolo Veneto: “Novità in libreria: ‘La Propaganda Italiana nella Grande Guerra’ di Andrea Cotticelli”

Rovigo, 18 febbraio 2020: Il libro di Andrea Cotticelli “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra”, edito da Pagine nella collana “I libri del Borghese”, mette in rilievo come la propaganda italiana, attraverso articoli di stampa, manifesti e cartoline illustrate, trattò i principali avvenimenti della Prima Guerra Mondiale.

Così Il Popolo Veneto, giornale italiano fondato nel 1921, apre la pagina Cultura con un articolo sul libro di Andrea Cotticelli.

“Il fronte delle battaglie copre tutto l’arco alpino nord–orientale, dal Trentino all'Isonzo. Dopo le prime entusiastiche azioni, il conflitto assume subito l’aspetto di una guerra di logoramento, dove ai pochi passi in avanti fatti dagli italiani corrispondono prontamente contrattacchi austriaci che riportano in breve tempo le linee alle posizioni originarie”.

TrovaEventiNews.it: “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra”

Roma, 17 febbraio 2020: Il libro di Andrea Cotticelli “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra”, edito da Pagine nella collana “I libri del Borghese”, mette in rilievo come la propaganda italiana, attraverso articoli di stampa, manifesti e cartoline illustrate, trattò i principali avvenimenti della Prima Guerra Mondiale.

Così TrovaEventiNews.it, testata web e social, dedica un articolo al libro di Andrea Cotticelli.

“Secondo i canoni dell’epoca, dettati soprattutto da orgoglio nazionale, la propaganda è necessariamente impostata in chiave ottimistica sia per incidere positivamente sul morale delle truppe al fronte e sulla popolazione civile, che segue con trepidazione l’evolversi della guerra, sia per mettere a tacere quei disfattisti che immancabilmente tentano di far sentire ovunque la loro voce dissenziente”.

TuttoStoria: “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra di Andrea Cotticelli”

Genova, 17 febbraio 2020: Il libro di Andrea Cotticelli “La Propaganda Italiana nella Grande Guerra”, edito da Pagine nella collana “I libri del Borghese”, mette in rilievo come la propaganda italiana, attraverso articoli di stampa, manifesti e cartoline illustrate, trattò i principali avvenimenti della Prima Guerra Mondiale.

Così TuttoStoria, giornale online dedicato alla Storia, nella pagina Approfondimenti - Recensioni Librarie dedica un articolo al libro di Andrea Cotticelli.

“Con l’entrata in guerra dell’Italia il 24 maggio 1915, la stampa si prodiga in articoli pieni di entusiasmo volti a far rivivere negli animi sentimenti patriottici come il mai accantonato desiderio di portare a compimento il Risorgimento Italiano”.